EvenFi mette a disposizione dei propri utenti un report da poter inserire autonomamente nel proprio 730 sul sito dell’agenzia delle entrate (https://www.agenziaentrate.gov.it/) oppure da poter consegnare al proprio CAF/commercialista.

È opportuno ricordare che la dichiarazione che viene presentata ogni anno fa riferimento all’anno fiscale precedente. Di conseguenza, i redditi ricevuti nel corso dell’anno fiscale 2020 andranno dichiarati nel 2021.

Il report fornito da EvenFi deve considerarsi come un elemento a puro scopo informativo. In alcun modo, infatti, EvenFi risponderà di un uso inappropriato dei dati presenti.

Dove si trovano i report?
Una volta effettuato l’accesso al proprio profilo EvenFi occorre cliccare in alto a destra sul proprio nome e cognome, poi su “impostazioni account (settings)”, "documents and reports" ,“tax report (report tassazione)”.

Come mai non vedo nessun report nella sezione apposita?
I report sono disponibili solo ed esclusivamente per quegli utenti che hanno ricevuto interessi, o ottenuto profitti sul mercato secondario, nell’anno fiscale precedente.
Per questa ragione, se hai percepito degli interessi solo nel 2021, non avrai nessuna scheda per l’anno fiscale 2020.

Come sono composti?
Nel report tassazione sono proposte le specifiche sezioni dei modelli che l'agenzia delle entrate mette a disposizione dei cittadini per dichiarare il proprio stato patrimoniale e i propri redditi.

Nello specifico, i moduli sono:
Modello 730: modello semplificato che può sostituire il modello unico per i redditi derivanti dai soli interessi.
Modello Unico: comprende diverse schede permettendo di definire ulteriori redditi e plusvalenze o monitoraggio di conti esteri. Può essere presentato in forma integrativa al 730. Nei confronti di EvenFi si rende necessario per il quadro RW (Investimenti all’estero e/o attività estere di natura finanziaria - monitoraggio IVIE / IVAFE) e per il quadro RT (Plusvalenze di natura finanziaria).

Presentando solo il modello Unico si è esonerati dalla presentazione del modello 730, ma volendo è anche possibile integrare quest’ultimo al modello unico con le schede necessarie.

È bene tener presente che EvenFi offre attraverso questi modelli delle informazioni generiche, in modo che siano comprensibili e fruibili per un ampio pubblico. In caso di dubbi o esigenze specifiche è naturalmente sempre consigliabile valutare la situazione relativa ai propri redditi con un CAF o rivolgersi al proprio commercialista.

Nella scheda presente nella tua sezione personale sono sempre presenti il Quadro D del modello 730, e il Quadro RL del modello Unico, mentre il Quadro RT compare esclusivamente se sono state generate plusvalenze sul mercato secondario.

Cosa sono i “redditi e trattenute” nel quadro D del 730 o nel quadro RL?
I redditi sono la somma di tutti gli interessi ricevuti sulla piattaforma, rientrano in questa categoria:
Interessi lordi ricevuti dalla partecipazione di un progetto.
Bonus ‘Tax back’, da considerarsi netto.
Bonus generici, partecipazione a progetti e altri tipi di bonus, da considerarsi lordi.
Quota capitale ottenuta tramite mercato secondario

Le trattenute sono le tasse che EvenFi trattiene dai tuoi interessi e versa a titolo d’acconto all’Agenzia delle Entrate.

Il 26% dei redditi non coincide con le trattenute, come mai?
In primo luogo per una ragione matematica: la somma dei singoli importi trattenuti non corrisponde al 26% dei redditi totali per problemi legati all’arrotondamento che è prescritto dall’Agenzia delle Entrate.
Inoltre, ai redditi sono sommati i bonus considerati lordi per i quali non facciamo trattenute, sarà tua cura pagarli.

Cosa significa ‘Quota capitale ottenuta tramite mercato secondario’?
Se si sono acquistate quote sul mercato secondario a sconto (eventualità rara) qualsiasi volta che il capitale rientri figurerà come reddito in proporzione al prezzo medio dell’asset; di seguito un piccolo esempio:



In questo caso quando il progetto ritornerà la quota capitale una porzione finirà nei redditi:
Quota * (1-Prezzo Medio)=Ritenuta

EvenFi non trattiene nulla dai redditi ricevuti.

Istruzioni modello 730 rigo D2, colonna 1 codice 1, colonna 1 (tipo di reddito) indicare uno dei seguenti codici:
'1’ in caso di interessi e di altri proventi derivanti da capitali dati a mutuo e da altri contratti (depositi e conti correnti) compresa la differenza tra la somma percepita alla scadenza e quella data a mutuo o in deposito o in conto corrente

Cosa è il quadro RT del modello unico?
Il quadro RT serve per dichiarare tutte le plusvalenze di natura finanziaria derivate dall’arbitraggio di un asset.

Con EvenFi questa situazione si configura esclusivamente quando un utente ha delle vendite sul mercato secondario nell’anno fiscale preso in considerazione.

La plusvalenza è calcolata tenendo in considerazione il prezzo medio di acquisto di un asset; la differenza che deriva dal valore ottenuto e la quota del prestito venduto, moltiplicato per il suo prezzo medio.
Se questo valore è positivo si configura una plusvalenza altrimenti si configura una** minusvalenza**.

Il prezzo medio di acquisto di un asset è la somma della quantità dei costi fratto il totale degli asset acquistati.

Ma quando si configura una plusvalenza?
In generale una plusvalenza o minusvalenza si configurato solo su atti di vendita, in particolare:

La plusvalenza è determinata dalla differenza tra il corrispettivo percepito e il suo valore di acquisto, aumentato di ogni altro onere. Per quanto riguarda i criteri di determinazione della base imponibile l’art. 68, comma 6, del tuir, prevede che le plusvalenze sono costituite dalla differenza tra il corrispettivo percepito (ovvero la somma o il valore normale dei beni rimborsati) ed il costo (ovvero il valore d’acquisto).

Spiegazione Quadro RW:
il quadro RW tiene conto della liquidità presente su EvenFi (saldo disponibile), non tiene conto del valore investito nei progetti.

È necessaria la certificazione unica?
La CU2021 non riguarda i redditi di capitale quindi EvenFi non è tenuta a fornire questo documento, ma fornirà una certificazione libera riportante tutti i dati sopra indicati con la quota totale versata tramite F24 sul vostro codice fiscale.
È stato utile questo articolo?
Annulla
Grazie!