I bonifici, una volta disposti tramite home banking o sportello, devono essere lavorati dalla banca prima di essere effettivamente accreditati sul conto corrente del destinatario.
Ogni banca ha un orario limite per la lavorazione dei bonifici: questo è il cosiddetto cut-off.
Quindi:
Se il bonifico viene disposto entro l’orario di cut-off, allora lo riceverete il giorno lavorativo successivo. Ad esempio, se il bonifico viene predisposto lunedì prima dell'orario di cut off, viene lavorato il giorno stesso e di conseguenza verrà accreditato martedì.
Se invece il bonifico viene predisposto oltre l’orario di cut-off, allora la lavorazione del bonifico slitta al giorno dopo e di conseguenza, l'accredito sul conto corrente del destinatario viene posticipato di 1 giorno. Ad esempio, se il bonifico viene predisposto lunedì dopo l'orario di cut off, verrà lavorato martedì e di conseguenza accreditato mercoledì.

ORARI DI CUT OFF DEI PIU' IMPORTANTI ISTITUTI BANCARI UTILIZZATI IN ITALIA
Banca di Sondrio – 14:00
Barclays – 15:30
Banca del Fucino 15,30
Bancoposta (o Postepay Evolution) – 21:00
BNL – 13:00
Banca Popolare di Bari - 13:00
Banca Popolare di Milano (BPM) - 18:00
Bunq - 15:30
Buddybank – 20.00
Cariparma –18:00
CheBanca! – 19:00
Credem – 20:00
Credit agricole 16,00
Deutsche Bank – 17:00
Hype – 16.00
Fineco -15:00
Findomestic – 16:00
Flowe – 16:00
Ifis - 16:00
Illimity - 16:00
Intesa San Paolo -17:30
ING Direct – 17:00
Mediolanum Banca – 17:00
MPS - 18:30
N26 - 18:00
Oval (Banca 5): informazione mancante
Revolut: informazione mancante
Santander - 17:00
Sparkasse - 16:30
UBI - 17:30
Unicredit – 20:00
WeBank - 17:45
WebSella – 16.30
Widiba -18:00 (ma spesso ok fino alle 23:00)

Indipendentemente dai suddetti orari, che potrebbero cambiare nel tempo, per capire il giorno di accredito del bonifico considerate il giorno lavorativo successivo alla data di esecuzione (visibile nella distinta del bonifico).
È stato utile questo articolo?
Annulla
Grazie!